mercoledì 4 novembre 2015

Serate D'autore: " Non picchiarla non lo merita.. " di Antonio Moccia

                                       Antonio Moccia, autore di "L'impiccata della Vicaria"

  La copertina del libro.
" La manifestazione più classica della violenza coniugale risulta un desiderio
ossessivo di possesso e dominio. Un uomo più geloso che ragionevole rivendica
la proprietà sessuale esclusiva della sua congiunta ed esige dalla stessa sottomissione
al fine di poterla sorvegliare senza tregua.
Lui la maltratta quando lei afferma la su indipendenza e quando
lei non è abbastanza sottomessa al suo gusto. Accade che lei reagisca.
I problemi degli alterchi non sono legati solamente alla gelosia, ma anche ai soldi,
ai lavori domestici, ai figli. L'uomo diventa veramente pericoloso quando apprende
che lei vuole rompere, che lei è infedele o se lei chiude la relazione definitivamente.
Lui annuncia allora che preferisce vederla morta piuttosto che saperla tra le braccia di un altro.
Qualche volta l'omicidio è il punto culminante di una lite. Altre volte è il risultato di un progetto
lungo rimuginato. La morte appare come una vendetta perpetrata da un uomo
allo stesso tempo rabbioso e disperato al punto di prendere in considerazione il suicidio."

Michele Cinque, giornalista e relatore della serata
 

Nessun commento: