martedì 19 giugno 2018

La teleferica di Nocelle

Un viaggio di soli 6 minuti da Positano a Nocelle, un panariello appeso ad un cavo.. In tutti questi anni si è trasportato un pò di tutto: mobili, pianoforti, e pare, che una volta ci salì sopra anche il medico condotto per un malato molto grave... Mi racconta Pasquale Cinque
 
 
Per tutti quegli anni che Nocelle era raggiungibile solo per una stradina di terra e tanti scalini il trasporto dei vari materiali veniva eseguito o a spalle o con i muli per chi era più agiato.
Fu nel 1977 che il compianto Gilio Cinque che già da anni trasportava materiali per gli 1800 scalini che ci volevano per arrivare al borgo e costatando che il mulo non era sufficiente al fabbisogno locale , installò una teleferica. Fu una svolta per Nocelle ! Questa innovazione è stata un' importante capitolo nella storia di Nocelle..
 

il punto d'arrivo o partenza situato a Nocelle
(archivio Angela Cinque)
un articolo di qualche anno fa

 
Mi racconta Angela:
"Nocelle oggi è un villaggio turistico veramente confortevole che attira un sacco di persone per  
il famoso "Sentiero degli dei" e per i suoi panorami mozzafiato all'altezza di 400 metri a picco sul mare di Positano, ha varie strutture ricettive di ottimo livello.
Per arrivarci dal centro di Positano bastano percorrere 5 km in auto e circa 150 scalini. Ma ricordiamo un pò le origini.. fino agli anni '70 l'unico modo per raggiungere la Frazione di Positano erano i 1800 scalini che partivano dalla SS163 località Arienzo, a piedi da Montepertuso oppure da Agerola..
Era molto disagiato e faticoso anche per i trasporti di ogni tipo, fino a quando nel 1977 un nocellese Gilio Cinque insieme ai i suoi nipoti Arcangelo e Pasquale Cinque, idearono e realizzarono una teleferica che raggiungeva la Frazione Nocelle dalla Statale 163 in zona Vallone Porto in soli 6 minuti! Fu una vera salvezza!  
La teleferica era collaudata solo per i trasporti di cose, non di persone, ma senza il lavoro continuo di 24 anni di attività di trasporti vari, inizialmente eseguiti dai parenti Cinque e poi proseguiti da Pasquale e la moglie Palmina, Nocelle non si sarebbe trovata pronta all'arrivo della strada rotabile  
giunta nell'agosto del 2001 e avrebbe continuato a vivere anni di vero disagio. 
E' sicuramente stato un capitolo importante nella storia di Nocelle, auguriamo alla Frazione di crescere sempre di più mantenendo sempre vive le sue origini e la sua storia."
 
ora sono 41
 
 
 
 
 
 
 
 
 

lunedì 18 giugno 2018

Festa Positanese in onore alla bandiera blu




La Festa di Paese in foto ...buona serata amici ...
L'immancabile Ubaldo con l' ass. Guida
 


il sindaco premia i piccoli atleti di Positano
 
 
La cerimonia di Bandiera Blu 2018


Purtroppo il vento non è stato d'aiuto
a chiusura la ballerina di pizzica e tarantella della maestra Giulia Talamo
 

Aggiungi didascalia

La serata si è conclusa con un video realizzato dai sub dei carabinieri durante
una pulizia dei fondali marini antistanti
 
Giulia Talamo e l'assessore Guida

Aldo Rispoli e Ciro Buonocore

la banda di positano

 
 

domenica 17 giugno 2018

Aniello Casola gli auguri del nipote Antonino


Aniello in una foto d'archivio
Aniello Casola ha da poco compiuto 90 anni e vive a Nocelle, la piccola frazione della Costiera Amalfitana che sovrasta Positano e da cui parte il famoso Sentiero degli Dei. “Aniello - spiega il nipote Antonino De Simone, titolare insieme alla moglie Marilù del Lemon Point –
 Maria Luisa    Marilù con il suo cavallo preferito ( archivio)
Aniello , oggi.
 ogni giorno fornisce indicazioni agli escursionisti che camminano lungo il sentiero. Lo fa da prima che nascessero gli Info Point. Si ferma al bivio della cappella di Nocelle e indica la strada ai passanti. A titolo di riconoscenza per il lavoro che svolge a tutela del nostro ambiente lo abbiamo iscritto nella nostra associazione come operatore turistico volontario”
Antonino e marilù durante la sua attività a Nocelle  dove  rifocilla i turisti e viandanti

                                                     
                    

sabato 16 giugno 2018

- 2 gg all' ESTATE positanese

 
Tutti in fermento per il 18 giugno .....
 









Greenpeace: Plastic Radar

Ricevo da Renato Ciccarelli ..... 

Ciao a tutti vi informo che Greenpeace ha attivato il servizio Plastic Radar: quest'estate potremo contattare su Whatsapp il numero +39 342 3711267 per segnalare la presenza di plastica sulla spiaggia, sui fondali o che galleggia sulla superficie del mare, mandando una foto in cui si veda la marca dell'azienda produttrice e condividendo la posizione! AIUTIAMO L'AMBIENTE!!! COMBATTIAMO IL DISIMPEGNO E L'IRRESPONSABILITÀ!!! Se potete inoltrate questo messaggio, facendolo diventare una catena, forse una delle pochissime catene utili e sensate... infatti, se non lo mandate a 7 persone o scemenze del genere, non succederà niente, semplicemente meno persone saranno a conoscenza di quest'opportunità per collaborare con Greenpeace in modo semplice e gratuito... Grazie!

venerdì 15 giugno 2018

FESTEGGIAMENTI San Vito di Positano ultimo atto


                                si ode nella chiesa un coro " Benediamo San Vito con tanto amore,
                                nostro Santo protettore  -
                                Con amore noi lo benediamo, protettore di   Posità "

                                don Nello durante la funzione religiosa
                                 Il Coro
Le Targhe premio di " San Vito Community"
 


                                                 Don Nello durante la Messa
 
                                premio di " San Vito Community" . Don Nello
                               consegna il riconoscimento alla Protezione Civile

                                Il sindaco De Lucia al dott. Vito Fiorentino
                                Il busto del Santo esce dalla Chiesa per la processione

...ma arriva la pioggia