domenica 28 aprile 2013

Colasurdo seduce l' Accademia della Cultura

di Monica Balsamo


Quella di ieri sera e' stata una serata che avrebbe bisogno di essere declamata in versi, per quello che il maestro Colasurdo ha donato.
     L'Accademia della Cultura, presso lo studio dello scultore Domenico Sepe il nostro
presidente, ha vissuto un momento altissimo di elevazione di concetti, espressi col tema della Madre Terra. Un uomo, Marcello che nella sua straordinaria semplicità e umiltà ha dato spazio ai nostri artisti, che affascinati, si sono esibiti con lui e per lui, donando a moltissimi presenti una passione
sempre in crescendo. La tammorra, uno strumento vivo nelle mani del giovanissimo Sabatino Esposito e' diventata prima donna nelle sue mani, facendo vibrare i sensi tutti, come solo una donna sa fare. Un animale da palcoscenico questo strumento, che prende vita se mani d'amore la toccano.
     Il maestro Marcello accompagnato con sensibilità e maestria dal maestro Simone De Simone ha accarezzato dolcissimamente la sua voce , che non ha radici solo nel diaframma e nelle corde vocali ma lo pervade tutto, mostrandoci la sua anima.
La madrina nonché conduttrice Anna Calemme, suadente nelle sue note espresse, insieme al validissimo Ciro D'Alessandro hanno portato il pubblico lungo il percorso della conoscenza delle radici dell'uomo e del suo divenire. La scena ha vissuto momenti forti nella esibizione della ballerina Nastassia Avolio, vestita dalla nostra stilista Giada Diluvio. Presenti con noi i ragazzi, Edo e Gino dei Fatebenefratelli, insieme alla nostra Alessandra Murolo, i quali ci hanno deliziato con un omaggio della loro fresca creatività. L'accademia della Cultura, ieri ha dato un esempio di come il nuovo modo di fare cultura funzioni davvero.


1 commento:

Mia Gomez ha detto...

Notte di Capodanno è solo la notte più brillante in tutto l'universo e aperto necessità di apprezzare la nuova serata anno. abbiamo Mastermind il nuovo anno in serata Bologna 2016. Nella cornice straordinaria di Corte Isolani, un paio di iniziative delle due torri, proprio nel punto focale di Bologna, passare il capodanno bologna più senza precedenti del 2016.